Stai visualizzando il sito in italiano. Cambia lingua oppure chiudi e continua. ENGLISH
Riduzione delle emissioni
2021
2024
Δ 24-21
Valore creato/Emissioni GHG (€/tCO2)
238
379
+59,2%
Emissioni specifiche CO2 Scope 1 (gCO2/kWh)
227
140
-38,0%
Riduzione delle emissioni specifiche di SO2 (%)
-89
-93
- 4 p.p.
Riduzione delle emissioni specifiche di NOx (%)
-56
-65
-9 p.p.
Riduzione delle emissioni e polveri (%)
-98
-98

Per il 2024 ci impegniamo a incrementare il valore creato per unità di emissioni GHG prodotta (+59,2% vs 2021) e prevediamo di raggiungere un’intensità di emissioni GHG Scope 1 pari a 140 gCO2eq/kWh, in riduzione del 38% rispetto al 2021.

Per migliorare la qualità dell’aria nelle zone in cui operiamo, inoltre, prestiamo grande attenzione alla costante riduzione delle emissioni dei principali inquinanti atmosferici associati alla produzione termoelettrica: gli ossidi di zolfo (SO2), gli ossidi di azoto (NOx ) e le polveri. Al 2024 prevediamo una riduzione delle emissioni specifiche del -93% per l’SO2 (vs 2017), del -65% per l’NOx (vs 2017) e del -98% per le polveri (vs 2017).

Abbiamo preso l’impegno di anticipare di 10 anni, dal 2050 al 2040, la nostra traiettoria “Net-Zero” sia per le emissioni dirette sia per quelle indirette.

Nel nostro percorso per raggiungere tale obiettivo, al 2030 abbiamo confermato i nostri target di riduzione dell’80% delle emissioni Scope 1 rispetto al 2017, in linea con lo scenario 1,5 °C, come certificato dalla SBTi, e quelli relativi alle emissioni indirette legate alla vendita di elettricità e gas naturale ai clienti finali. Inoltre, il nostro impegno per la tutela del pianeta si tradurrà in un progressivo incremento del valore creato per unità di emissioni GHG prodotta.

Stimiamo di raggiungere al 2030 una riduzione del -94% per l’SO2 (vs 2017), del -70% per l’NOx (vs 2017) e del -98% per le polveri (vs 2017). Il trend e i target di riduzione degli inquinanti sono coerenti, in quanto legati al Piano Strategico e all’obiettivo di decarbonizzazione del Gruppo.

Obiettivi riduzioni delle nostre principali emissioni (vs anno base 2017)

Efficienza delle risorse
2021
2024
Δ 24-21
Riduzione del fabbisogno specifico di acqua (%)
-52
-55
-3 p.p.
Circolarità (%)
62
77
+15 p.p.
Il Gruppo è impegnato nella progressiva riduzione del fabbisogno di acqua in tutti i propri processi produttivi, ove possibile, promuovendone il ricircolo interno, con particolare attenzione alle aree a rischio di scarsità idrica (aree water stressed).
-55
%
Riduzione del fabbisogno specifico di acqua rispetto all'anno base 2017
Perseguiamo con forza l’obiettivo di ridurre il nostro fabbisogno specifico di acqua e prevediamo di raggiungere una riduzione del 65% nel 2030 rispetto al valore del 2017.
Ci siamo dati l’obiettivo al 2024 di migliorare la circolarità del 77% rispetto al 2015 in termini di consumo a vita intera di materiali e combustibili del parco di generazione.
Ci impegniamo nel 2030 a raggiungere l’obiettivo del 92% rispetto al 2015.
62
%
2021
77
%
2024

Enel, consapevole della necessità di rafforzare le azioni per affrontare la perdita di biodiversità, si impegna a raggiungere il “No Net Loss” di biodiversità per le nuove infrastrutture dal 2030, avviandone l’adozione su progetti selezionati in aree ad alta importanza di biodiversità a partire dal 2025. Per raggiungere questo obiettivo, opererà in linea con i princípi della Mitigation Hierarchy, per evitare, minimizzare e recuperare gli impatti sugli habitat naturali o su specie che sono minacciate, endemiche o con areale ristretto. Inoltre, il nostro Gruppo si impegna a conservare le foreste e, nel caso in cui una deforestazione non possa essere evitata, provvederà a riforestare aree di valore equivalente in linea con il principio della “No Net Deforestation”. Inoltre, non costruirà nuove infrastrutture in aree designate come UNESCO World Heritage Natural Site1.

1. In ogni caso, Enel si impegna a ottemperare all’obbligo di servizio con le migliori soluzioni idonee e fattibili.

Qualità della produzione
2021
2024
Δ 24-21
Produzione da fonti rinnovabili sul totale (%)
51
67
+16 p.p.
Il processo di decarbonizzazione delle attività di generazione dovrà essere supportato dalla sostituzione progressiva del portafoglio termoelettrico con nuova capacità rinnovabile. Entro il 2024 prevediamo infatti di raggiungere una percentuale del 67% di produzione di energia generata da fonti rinnovabili.
Ci impegniamo a raggiungere circa l’80% della produzione di energia da fonti rinnovabili entro il 2030.
Qualità degli investimenti
2021
2024
Δ 24-21
Investimenti allineati alla tassonomia europea sul totale (%)
85
>85
Investimenti allineati agli SDG su totale (%)
93
94
+1 p.p.
Gli investimenti previsti per il triennio 2022-2024 sono per il 94% in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e per più dell’85% allineati alla tassonomia europea.

Al 2030 prevediamo di aumentare la percentuale degli investimenti in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite al 95%.

 

La nostra strategia punta alla decarbonizzazione ed elettrificazione dei consumi dei nostri clienti creando valore per tutti gli stakeholder.